#FoodWine
Festival

Buon Pisa
Food&Wine 2020

#FoodWineFestival

Buon Pisa Food&Wine 2020

Quest’anno la manifestazione “Terre di Pisa Food&Wine Festival” festeggia la sua 9° edizione, con un nuovo format ed una nuova location ma nel segno del continuità: proporre e far degustare prodotti e ricette della migliore tradizione enogastronomica delle “Terre di Pisa”, con un’attenzione alla salute ed alla sicurezza alimentare, rilanciando un messaggio antico, quello di un famoso medico dell’antica Grecia, Ippocrate di Cos: “che il tuo cibo sia la tua medicina”.

La bella Piazza Vittorio Emanuele II di Pisa, in pieno centro storico, accoglierà oltre 80 produttori locali che propongono la vendita e la degustazione di formaggio, olio, salumi, paste, vini, birre, liquori, cioccolato, biscotti.

Quest’anno la manifestazione “Terre di Pisa Food&Wine Festival” festeggia la sua 9° edizione, con un nuovo format ed una nuova location ma nel segno del continuità: proporre e far degustare prodotti e ricette della migliore tradizione enogastronomica delle “Terre di Pisa”, con un’attenzione alla salute ed alla sicurezza alimentare, rilanciando un messaggio antico, quello di un famoso medico dell’antica Grecia, Ippocrate di Cos: “che il tuo cibo sia la tua medicina”.

La bella Piazza Vittorio Emanuele II di Pisa, in pieno centro storico, accoglierà oltre 80 produttori locali che propongono la vendita e la degustazione di formaggio, olio, salumi, paste, vini, birre, liquori, cioccolato, biscotti.

 

Per approfondire la conoscenza di questi prodotti i ristoranti e i bar della piazza propongono menù e laboratori a tema: i prodotti locali vengono utilizzati come materie prime per l’elaborazione di piatti originali o legati alla tradizione, in abbinamento ai vini del territorio.

L’olio, uno dei prodotti cardine della tradizione della cucina toscana, occuperà un posto privilegiato all’interno della manifestazione: presso l’Oil Bar sarà possibile approfondire le caratteristiche organolettiche di oli di diversa provenienza attraverso degustazioni guidate, e avere informazioni sugli abbinamenti tra olio e cibo.

Il cioccolato, “cibo degli dei”, è il tema di laboratori di degustazione e del concorso finale aperto al pubblico. I partecipanti, guidati da esperti, saranno chiamati ad individuarne le caratteristiche organolettiche e a decretarne quello migliore. 

Per approfondire la conoscenza di questi prodotti i ristoranti e i bar della piazza propongono menù e laboratori a tema: i prodotti locali vengono utilizzati come materie prime per l’elaborazione di piatti originali o legati alla tradizione, in abbinamento ai vini del territorio.

L’olio, uno dei prodotti cardine della tradizione della cucina toscana, occuperà un posto privilegiato all’interno della manifestazione: presso l’Oil Bar sarà possibile approfondire le caratteristiche organolettiche di oli di diversa provenienza attraverso degustazioni guidate, e avere informazioni sugli abbinamenti tra olio e cibo.

Il cioccolato, “cibo degli dei”, è il tema di laboratori di degustazione e del concorso finale aperto al pubblico. I partecipanti, guidati da esperti, saranno chiamati ad individuarne le caratteristiche organolettiche e a decretarne quello migliore. 

In apposita location gestita dall’’Università di Pisa, con il suo centro interdipartimentale Nutrafood, è possibile, giocando e divertendosi, acquisire le giuste informazioni per un acquisto ed un consumo maggiormente consapevoli, in salute e sicurezza, dal pesce al cioccolato, dal pane alle mele.

Spazio come sempre anche ai più piccoli: davanti al magnifico murales di Keith Haring, bambini e ragazzi diventano artisti, coinvolti in attività di disegni e colori legati al cibo ed invitati a fare una gustosa merenda con i prodotti locali.

 

In apposita location gestita dall’’Università di Pisa, con il suo centro interdipartimentale Nutrafood, è possibile, giocando e divertendosi, acquisire le giuste informazioni per un acquisto ed un consumo maggiormente consapevoli, in salute e sicurezza, dal pesce al cioccolato, dal pane alle mele.

Spazio come sempre anche ai più piccoli: davanti al magnifico murales di Keith Haring, bambini e ragazzi diventano artisti, coinvolti in attività di disegni e colori legati al cibo ed invitati a fare una gustosa merenda con i prodotti locali.

 

Vi aspettiamo!